EREZIONI COMUNALI 2016

tazlowfi

TAZ ASTENSIONISTA

Erezioni comunali 2016 – Milano 3 – 4 – 5 giugno
non delegare – autogestisci!

L’art.4 del Testo Unico delle Leggi sulle elezioni della Camera dei Deputati dichiara: «L’esercizio del voto è un obbligo al quale nessun cittadino può sottrarsi senza venir meno ad un preciso dovere verso il paese».

Ma quale dovere? Quale paese? Il voto nella democrazia parlamentare è sempre stato sinonimo di delega. Una delega che scioglie da ogni responsabilità e lascia come unico attore del dibattito pubblico un lamentoso brusio di sottofondo. Tutti a rivendicare l’importanza del voto e al sua insostituibilità di fronte alla minaccia dell’assolutismo. Solo per denunciare senza sosta, fra una tornata elettorale e l’altra, l’arroganza e la corruzione dei politici e della politica istituzionale. Ipocrisia di massa che porta alla schizofrenia sociale.

Così come la partecipazione elettorale è solo un sottile e intricato inganno, anche l’astensionismo oggi è spesso sinonimo di disinteresse, qualunquismo, apatia e marginalità. Sempre meno viene rivendicato come atto politico di liberazione e di riappropriazione del proprio orizzonte di azione.

Noi ci poniamo quindi senza mezze misure e inutili compromessi in un clima di lotta al sistema e alle sue mafiose elezioni: il nostro obiettivo è la formazione di un fronte rivoluzionario di tutte le tendenze sperimentali che siano in grado di incidere sugli scenari materiali della vita e di modificare la sensibilità ed i comportamenti attraverso la costruzione di «situazioni», ovvero di momenti di vita collettiva, legati al gioco, alla creatività, agli eventi. Per un’arte libera, autonoma, autodeterminata, strumento nella ricerca d’identità comunitaria e unicità del singolo. Una comunità di performer dove la musica diventa linguaggio, la danza e il teatro moti liberatori e la festa un vivere collettivo. Vogliamo così farci carico dell’orientamento trasgressivo della cultura ed il suo abbraccio come nostra vocazione, facendo della critica e della sperimentazione il nostro modo di essere. Una cultura che ponga dei dubbi e che crei innovazione sociale. Non quella delle vetrine con la cultura del disimpegno, della discontinuità, dell’oblio.. dell’EXPO!

Vogliamo così invitarvi alla costruzione e alla partecipazione di una tre giorni di autogestione e pratiche libertarie il 3-4-5 giugno a Milano.

«Essere governato significa essere guardato a vista, ispezionato, spiato, diretto, legiferato, regolamentato, incasellato, indottrinato, catechizzato, controllato, stimato, valutato, censurato, comandato, da parte di esseri che non hanno né il titolo, né la scienza, né la virtù. Essere governato vuol dire essere, a ogni azione, a ogni transazione, a ogni movimento, quotato, riformato, raddrizzato, corretto. Vuol dire essere tassato, addestrato, taglieggiato, sfruttato, monopolizzato, concusso, spremuto, mistificato, derubato, e alla minima resistenza, alla prima parola di lamento, represso, emendato, vilipeso, vessato, cacciato, deriso, accoppato, disarmato, ammanettato, imprigionato, fucilato, mitragliato, giudicato, condannato, deportato, sacrificato, venduto, tradito, e per giunta, schernito, dileggiato, ingiuriato, disonorato, tutto con il pretesto della pubblica utilità e in nome dell’interesse generale. Ecco il governo, ecco la giustizia, ecco la sua morale»

Pierre-Joseph Proudhon

ENG:

NON VOTER TAZ

municipal erections 2016 – Milan 3 – 4 – 5 june
don’t delegate – self manage!

The art.4 of Consolidated Act on the election of the Chamber of Deputies declares: ”Voting is an obligation to which no citizen can escape without failing a precise duty to the country”

But what duty? Which country? The vote in parliamentary democracy has always been synonymous with the delegation. A delegation that dissolves from all liability and leaves as the only public debate actor a plaintive background buzz. All to claim the importance of voting and its indispensability in front of the threat of absolutism. Only to denounce tirelessly, between one election and the other, arrogance and corruption of politicians and political institutions. Insightful mass leading to social schizophrenia.

As well as participation in elections is only a subtle and intricate deception, even the turnout today is often synonymous with neglect, indifference, apathy and marginalization. Less and less is claimed as a political act of liberation and re-appropriation of the horizon of action.

We therefore say no half measures and unnecessary compromises in a spirit of fighting the system and its mafia elections: our goal is the formation of a revolutionary front of all experimental trends that are able to affect tangible scenarios of life and to change the sensitivity and the behaviors through the construction of “situations”, that of collective life moments, related to the game, to creativity, to events. For art free, autonomous, self- determined, tool in the search for community identity and uniqueness of the individual. A performer communities where music becomes language, dance and motion theater liberators and the party a collective life. We want to load orientation transgressive culture and its embrace as our calling, making critical and experiment our way of being. A culture that puts in doubt and creates social innovation. Not one of the shop windows with the de- commitment culture, of discontinuity, of oblivion .. EXPO!

So we want to invite you to the building and the participation of a three-day self- management practices and the libertarian 3-4-5 June in Milan.

Posted in acqua, agosto resistente, anti-fascismo, audio/foto/video, autocostruzioni, bandi, baobab, bio, iniziative, musica, no expo, officine dell'immaginario, teatro e saltimbanchi, torchiera | Leave a comment

Benefit Baobab

13173092_943239899108634_7381680244479695244_o

Posted in torchiera | Leave a comment

Carovana delle culture 28 maggio

13240522_1781452688751831_8609251523332932598_nSABATO 28 MAGGIO
P.LE CIMITERO MAGGIORE
CAROVANA DELLE CULTURE

Per ripudiare il razzismo, il fascismo e la violenza in tutte le sue forme;
Per affermare che ogni individuo ed ogni cultura rappresentano un contributo inestimabile per la nostra città;
Per un’ Europa che smetta di elevare muri e barriere che provocano la morte di migliaia di persone in cerca di una vita lontana dalle guerre, dalle persecuzioni e dalla miseria;
Per ribadire che si può arrestare questa violenza solo a partire dalla costruzione di quartieri che siano di tutti e per tutti.

 

Posted in torchiera | Leave a comment

SASSO BATTE FORBICE – #RiapriamoilDalVerme | sabato 21.05.016

sasso

SASSO BATTE FORBICE – #riapriamoildalverme

Basato su una storia vera…

C’era una volta un bambino triste. Non amava giocare, cantare, stare insieme agli altri bambini, e nemmeno da solo, in silenzio, riusciva a divertirsi. Finchè un giorno non capì che il suo piacere veniva proprio dal rovinare la festa agli altri, e piano piano diventò sempre più esperto nell’’esercizio da conquistarsi il soprannome di STRONCA.
Stronca fece di questo suo talento una carriera, divenendo un professionista talmente stimato nel tagliare i piaceri altrui che iniziò ad essere ingaggiato ad alti livelli. E arrivò sino al potere, prima chiamato da un clan settentrionale che aveva intenzione di arricchirsi creando eventi con il cemento, poi nella Capitale per un giubilante anno di feste organizzato dal caporione locale. In entrambi i casi c’era la necessità di tenere lontani e mettere a tacere i rompicoglioni, il vero talento dell’uomo che tutto stronca, e il suo tronchese è ancora al lavoro.

Di storie come queste ce ne sono tante. A Milano ne abbiamo conosciuta una simile negli ultimi anni, ora la vediamo ripetersi -talvolta con gli stessi protagonisti- a Roma. La musica, la cultura in generale, è spesso la prima vittima di chi vive nella necesità di mettere a tacere. Favorito da un paese che è uscito alla chetichella da una dittatura ma nei successivi 70 anni non sembra aver trovato il tempo di modificarne il quadro legislativo.

L’’ultima vittima si chiama Circolo Dal Verme. E per noi non è una vittima come le altre. Da cinque anni il Dal Verme rappresenta un prolungamento naturale della nostra attività sul territorio romano. Con il Dal Verme abbiamo condiviso progetti e sogni, mosso band in tour e preso sbronze colossali. Da venerdì 6 maggio il Comune di Roma ha deciso che tutto questo non si può più fare. E’ una scelta stupida e autoritaria, che ci colpisce al cuore. Per questo vogliamo dare il nostro sostegno e la nostra solidarietà al Dal Verme e a chi continua a sbattersi, contro muri e leggi fasciste, per mantenere in vita la musica underground in Italia. Chi sfida le forbici che ogni giorno cercano di tagliare queste iniziative e i legami che le uniscono su tutto il territorio, con l’unico strumento che ha a disposizione: gettando il sasso.

#daje

SASSO BATTE FORBICE
Suoniamo a Milano e #RiapriamoilDalVerme

* Arbre du Teneré
* Confindustrial Sinfonietta
* Makhno
* Pueblo People
* Quasiviri
* The RAMBO
* Tab_ularasa
+ La Società Psychedelica dj set

SABATO 21 MAGGIO 2016, ore 21:30
Cascina Autogestita Torchiera senzacqua
piazzale cimitero maggiore 18 – Milano

Ingresso a sottoscrizione. Tutto il ricavato servirà a sostenere le attività del Circolo Dal Verme fino alla riapertura.

organizzano, sostengono e spingono:
TRoK!, Ca’ Blasé, Piattaforma Fantastica, SOTTO La Sacrestia, La Società Psychedelica, Standards, Legno, Holidays Records, Wallace Records, Plunge, Bubca Records, O’, URSSS.com, Die Schachtel, SoundOhm, Vida Loca Records, Neonparalleli, Lepers Produtcions, Megaplomb, S / V / N / Savana…

Ogni possibile aggiornamento arriverà, passo dopo sasso, sull’evento Facebook.

Posted in iniziative, musica | Tagged , , , , , , | Leave a comment

SWITCH THE INPUTS 2.0

13123029_934546493330216_3243669601923007352_o

Collettivo TEKART & ELFI DEI SELFI CON_aCTIONS

presentano:

SWITCH THE INPUTS #2.0
Underground Networks Happening!

Dopo l’ottima riuscita della prima edizione tenutasi nel favoloso contesto del C.S.O.A. IL MOLINO a Lugano eccoci qui con il Secondo Happening per cercare di mettere a fuoco il “Media-Evo” della comunicazione sociale e la progressiva perdita del senso di una realtà sempre piu’ osservata manipolata e filtrata da dispositivi digitali, gli stessi dispositivi che molto spesso vengono mal interpretati e diventano barriere insormontabili che bloccano la crescita del individuo verso la conoscenza e lo rinchiudono in ruoli prestabiliti all’interno della società.
Attraverso diverse attività cercheremo di dare il nostro punto di vista in merito.

Continue reading

Posted in musica, torchiera | Leave a comment

Festival delle cucine popolari autogestite @ XM24 – Bologna

13130937_10209704521993906_7721884747604096146_o

Posted in torchiera | Leave a comment

Aidan Baker + OkyDrones | giovedì 28.04.016

baker

Unica data italiana per Aidan Baker (chitarrista e fondatore della band Nadja) da anni una delle voci più importanti del panorama musicale internazionale, vanta collaborazioni con Tim Hecker, Z’EV, John Duncan, Nathan Amundson (Rivulets), che torna in Torchiera a quasi tre anni di distanza dal suo ultimo passaggio.
In apertura i droni solisti di OkyDrones.

Evento Facebook QUI.

Powered by MITOCONDRI.

wikipedia.org/wiki/Aidan_Baker
discogs.com/it/artist/69673-Aidan-Baker
facebook.com/AidanBakerMusic/
facebook.com/OkyDrones-1143109242390020/

Posted in iniziative, musica | Tagged , , , | Leave a comment

APR REFUGEES OF RAP + MAZZAJ RAP BAND @ Cascina Torchiera sabato 9 aprile

12914719_1026343437460214_2012517328_o

Il 9 Aprile 2016 in Cascina Torchiera a Milano dopo la cena dedicata alla cucina araba, si alterneranno sul palco due tra i gruppi più interessanti della scena rap europea. I Refugees of Rap del campo profughi di Yarmouk in Siria e oggi nuovamente profughi a Parigi e i Mazzaj Rap Band di Damasco ad oggi profughi a Berlino.

REFUGEES OF RAP
campo profughi di Yarmouk

MAZZAJ RAP BAND
Damasco

ore 21.00 cena aperta con gli artisti e confronto

ore 23.00 inizio concerti

in chiusura BAOBAB DJ SET

Cascina Autogestita Torchiera senzacqua
piazzale cimitero maggiore 18 – milano
[Tram 14, bus 40, radiobus]

Posted in musica | Tagged , , | Leave a comment

AMEN BREAK // venerdì 8 aprile

12440245_990310961046672_7547027966849099896_o

AMEN BREAK

Il party drum ‘n’ bass più radicale in citta!

==============================

☛ Zionbass (Irisia Records)

☛ Dj4n (BNCexpress)

☛ KooK (DNB is WKD)

☛ Nautilus (DNBisWKD)

Posted in torchiera | Leave a comment

FRANKESTEIN GOES TO HOLOCAUST

2 aprile-2

Di aperitivi con presentazioni letterarie ne abbiamo fatto il pieno. Dissidance lancerà letteralmente dalla consolle del Torchiera “Frankenstein Goes to Holocaust”, nuovo libro di Riccardo Balli alias dj Balli, uscito per Agenzia X. Nel senso che invece di parlare di mash-up e collage sonori, oggetto del volume in questione, se ne creeranno a ripetizione per tutta la nottate del 2 aprile, a partire dalle ore 22 per il “Frankenstein Goes To Holocaust, the party!”. A operare taglia e cuci musicali diabolici Rico degli Uochi Toki, con l’aiuto dell’anestesista Okapi da Roma, e il chirurgo dj Balli dell’etichetta Sonic Belligeranza di Bologna. E forse il “Frankenstein Sonoro” prenderà vita e si alzerà….

Posted in torchiera | Leave a comment