Benefit Banda degli Ottoni a Scoppio

venerdi 10 maggio

CIRCO DISSENSO
(Contro la depressione del dissenso)))
Serata benefit per le spese legali della Banda degli Ottoni a Scoppio

“Nella Milano che si preparava all’Expo, come ogni anno si preannunciavano contestazioni contro le politiche del governo alla Prima della Scala. In un clima volutamente tenuto a livelli alti di tensione, la Banda degli Ottoni a Scoppio, banda di strada dalla lunga storia di impegno musicale e sociale riconosciuta dallo stesso Comune di Milano con l’assegnazione nel 2012 della Benemerenza Civica, giocava un ruolo determinante nel garantire l’agibilità della piazza da parte di chi voleva esprimere il proprio dissenso, semplicemente usando la musica come strumento di azione e interposizione contro chi, in quella piazza, cercava a tutti i costi lo scontro per criminalizzare la protesta.

A tre anni esatti da quel 7 dicembre durante la stessa manifestazione Spinash e Juancarlos vengono avvicinati dalla Digos e ricevono una notifica verbale: “Venite a ritirare la denuncia”.Capi d’accusa: resistenza aggravata a pubblico ufficiale e favoreggiamento personale.”
—————————————————————————————–
QUANDO? Venerdì 10 maggio 2019

PROGRAMMA
§ dalle 20,00   cena
§ ore 21,00     Banda degli Ottoni a Scoppio in concerto
§ ore 22,00     Cabaret Circense con Saltimbanchi senza frontiere e GiocolieriMilanesi
§ a seguire      DJ Set – Major Lake Project (Dj Rey Aka Andrey e Stì Massicci Crew)

https://www.facebook.com/MajorLake/

https://www.facebook.com/DjReyAkaAndrey/

https://www.facebook.com/StiMassicciCrew/

DOVE?
Cascina Autogestita Torchiera Senzacqua
Piazzale cimitero maggiore,18
Milano
[Tram 14, bus 40, radiobus]
—————————————————————————————–
/
Suoniamo da trent’anni per dar voce agli ultimi, agli indifesi, sempre vicino alla gente, al fianco dei lavoratori, nelle manifestazioni antifasciste in quelle per i diritti e per la pace, in molti momenti della vita politica pubblica a Milano e nel mondo.
Come banda solidale suoniamo da sempre a titolo volontario convinti che la musica possa cambiare la vita delle persone e la società.
Abbiamo sostenuto e accompagnato migliaia di persone (sono tante!) e (forse) Milano senza la Banda degli Ottoni a Scoppio sarebbe una città più triste.
/

Posted in torchiera | Leave a comment

Fuoriorario diurno: Buka e Tropicantesimo + Violin Sisters

Domenica 5 maggio

BUKA | FUORIORARIO DIURNO ℅ Cascina Torchiera, Milano
Dom. 5 maggio | open air h 14:00 > 00:00
In giardino: TROPICANTESIMO tutto il giorno
Sala Camino – Mitocondri: h 22:00 VIOLIN SISTERS concerto di chiusura
Info: www.buka.xyz/event/fuoriorario_diurno_05-05-2019/

Posted in torchiera | Leave a comment

Prendiamoci la città”: presentazione libro + film

LUNEDì 29 APRILE

Lunedì 29 aprile Cascina Torchiera organizza un evento insieme a Cox18, Libreria Calusca e Archivio Primo Moroni.
Presenteremo il libro “Prendiamoci la città” (La Barricata, 2019) insieme ai curatori del libro e poietteremo alcuni estratti dal bellissimo documentario “La città del capitale”.
Nel volume, attraverso i documenti e la stampa dell’epoca, attraverso le interviste ai compagni di allora, come attraverso le voci e i volti degli occupanti di via MacMahon e via Tibaldi ripresi nel film “La città del Capitale” (Collettivo Cinema Militante, 1976), rivivono le lotte sull’abitare dei primi anni ’70 che sfociarono nella campagna “Prendiamoci la città”.
Un’occasione imperdibile per rispolverare la storia di Milano e per discutere su come ri-prendersela oggi.

Come ogni lunedì:
Dalle 18 MERCATORK, frutta, verdura e prodotti alimentari a km zero.
Alle 20: lezione di Vinyasa Yoga

Alle 20:30 cena popolare

Dalle 21:30 presentazione libro e proiezioni

Posted in torchiera | Leave a comment

E questo è il fiore: Resistente

GIOVEDI 25 APRILE

25 Aprile in Cascina Torchiera
porta un fiore, danza un fiore: Resistente
un fiore Resistente è un fiore non reciso

!!! Azioni d’arte resistente dalle 10 del mattino !!!

Come ogni anno, il 25 aprile, Cascina Torchiera presidia, ricorda e festeggia. Dalle 10 la troverete aperta per rifocillarvi, o scaldare slogan e strumenti musicali, verso altre manifestazioni. Magari per scaldare i muscoli con un po’ di danza creativa o per visitare la serra in costruzione. E se volete: portare un fiore, resistente. Un fiore resistente è un fiore non reciso.
In mezzo a domande o noiosi dibattiti su cosa è antifascismo, oggi Cascina Torchiera propone il punto di vista del fiore resistente, semplice, ma ad arte. Un po’ quel che siamo: mattoni del Seicento tra il cemento speculante…. mattoni rossi di terra viva, da coltivare, verso le vere radici di questa città, verso la sua vera ricchezza. La resistenza di ogni fiore, pianta che cresce comunque in questa città, in tanti modi tossica, ci sembra un buon modo di fare futuro, avendo anche buona memoria. Per questo vi proponiamo il piccolo gesto ad arte: porta un fiore, danza un fiore.
Porta un fiore rigorosamente non reciso: apprezzati al massimo sono i fiori da trapiantare nella nuova serra MA un fiore non reciso può anche essere, con fantasia: una sciarpa, bandiera, fazzoletto, carta crespa*… ecc che trasformeremo in un fiore, danzando. Il 25 aprile infatti che 25 aprile è se non è festa? e che festa è se non si balla? I partigiani lo sanno! Resistente come la resilienza è la danza creativa: E questo è il fiore….aperta a tutti, purché ci si diverta. Chi non vuole danzare, può ugualmente portare un fiore non reciso a fantasia (disegnato, in qualche modo ricavato, inventato…) che useremo nella danza.
Artisti musicisti e improvvis-attori musicali ben accetti, soprattutto sul tema”Bella ciao”.
Condimenti culinari vegan e altri antifascismi in tavola, sempre a cura di cucina Tork

Partecipazione dell’ ANPI zona 8

25 Aprile in Cascina Torchiera
porta un fiore, danza un fiore: resistente

Un fiore Resistente è un fiore non reciso.

!!! Azioni d’arte resistente dalle 10 del mattino !!!

Come ogni anno, il 25 aprile, Cascina Torchiera presidia, ricorda e festeggia. Dalle 10 la troverete aperta per rifocillarvi, o scaldare slogan e strumenti musicali verso altre manifestazioni. Magari per scaldare i muscoli con un po’ di danza creativa o per visitare la serra in costruzione. E se volete portare un fiore, portatelo resistente. Un fiore resistente è un fiore non reciso.
In mezzo a domande o noiosi dibattiti su cosa sia antifascismo oggi, Cascina Torchiera propone il punto di vista del fiore resistente, semplice, ma ad arte. Un po’ quel che siamo: mattoni del Trecento tra il cemento speculante…. mattoni rossi di terra viva, da coltivare, verso le vere radici di questa città, verso la sua vera ricchezza. La resistenza di ogni fiore, pianta che cresce comunque in questa città, in tanti modi tossica, ci sembra un buon modo di fare futuro, avendo anche buona memoria. Per questo vi proponiamo un piccolo gesto ad arte: porta un fiore, danza un fiore.
Porta un fiore rigorosamente non reciso. Apprezzati sono i fiori da trapiantare nella nuova serra, MA un fiore non reciso può anche essere, con fantasia: una sciarpa, bandiera, fazzoletto, carta crespa… che trasformeremo in un fiore, danzando. Che 25 aprile è se non è festa? E che festa è se non si balla? I partigiani lo sanno! Resistente come la resilienza è la danza creativa: E questo è il fiore….aperta a tutti, purché ci si diverta. Chi non vuole danzare, può ugualmente portare un fiore non reciso a fantasia (disegnato, in qualche modo ricavato, inventato…) che useremo nella danza.
Artisti musicisti e improvvis-attori musicali ben accetti, soprattutto sul tema ”Bella ciao”.
Condimenti culinari vegan e altri antifascismi in tavola, sempre a cura di cucina Tork

Partecipazione dell’ ANPI zona 8

__________________________________________
CASCINA AUTOGESTITA TORCHIERA
Piazzale cimitero maggiore 18 – Milano
[Tram 14, M1 Uruguay, Bus 40, Radiobus]

Posted in torchiera | Leave a comment

LA VALLE DEI GORILLA

SABATO 13 APRILE

GORILLA PROJECT insieme a DLA VALLEY e NPK sono felici di riunirsi a MILANO il 13 APRILE in Cascina Torchiera per una serata a base di:

—————————————————————————————
dalle 20.00 APERITIVO/CENA a prezzi popolari accompagnato da dj set di WORLD MUSIC

dalle 22.00 inizio del CABARET a cura del collettivo Falle Girare

—————————————————————————————

dalle 00.00 inizio dj set:

►WANAGANA – (Gorilla Project)
https://soundcloud.com/wanagana

►VADIKORP b2b FUNKYBUILDER
https://soundcloud.com/vadikorp
https://soundcloud.com/funkybuilder

►PUERTO RICHI – (Gorilla Project)
https://soundcloud.com/puerto-richi-aka-art2

►BRO – (Gorilla Project)
www.mixcloud.com/moofader

► STRAVID – ( Dla Valley)
https://soundcloud.com/strawidd

►MATIC – ( Dla Valley)

►NILO – ( Dla Valley)

►XANA – ( NPK)

—————————————————————————————

VJ
►KOBACHI
►GOPI KA
►SHILA JI
►KARDY
►NIKO BIO

—————————————————————————————

POWERED: FUNKTION ONE

—————————————————————————————

Ingresso 3 euro (il ricavato andrà a coprire parte delle spese legali della taz bloody mary organizzata da NPK e DLA VALLEY)

Posted in torchiera | Leave a comment

?Alos e Xabier Iriondo in concerto: “Coscienza di sè”

GIOVEDì 11 APRILE

Siamo felicissimi di presentare “Coscienza di sè”, il nuovo album di Stefania “?Alos” Pedretti (OvO) e Xabier Iriondo (Afterhours) dedicato alla figura della femminista anarchica Emma Goldman in uscita il 12 aprile (Sangue Disken/Cheap Satanism).

opening act Dadi Etro

“Abbiamo iniziato a registrare i pezzi nel 2018, quando il femminismo stava riprendendo linfa vitale, anche grazie al movimento Non Una di Meno. Tutto, poi, è giunto a maturazione. Parecchie persone, incluse molte giovani femministe, non sanno neppure chi sia Emma Goldman. Ecco perché la sua figura deve essere assolutamente valorizzata. I concetti gridati dalla Goldman, cento anni fa, non sono mai stati così attuali. Crediamo che in questo momento storico sia ancora più importante che nella musica si torni a parlare di politica”.

In apertura di serata, alle 22, faremo una chiacchierata su Emma Goldman con Carlotta Pedrazzini  (“A rivista anarchica”) che ci presenterà alcuni libri incentrati sulla figura dell’anarchica usciti di recente:

https://eleuthera.it/scheda_libro.php?idlib=392

http://www.zeroincondotta.org/libri/eg_russia1917.html

a seguire, alle 22:30 circa, concerti con Xabier Iriondo e ?Alos e Dadi Etro

Stefania Pedretti, in arte ?Alos, è attiva dal 2003 con il suo progetto solista ?Alos ed è protagonista con Bruno Dorella della band OvO, oltre che fondatrice delle Allun.
Xabier Iriondo ha fatto parte dei Six Minute War Madness ed è chitarrista degli Afterhours, nonché manipolatore sonoro di formazioni come Uncode Duello, A Short Apnea, Bunuel, The Shipwreck Bag Show, Immaginisti, Todo Modo e molti altri.

Ingresso 3 Euro

Posted in torchiera | Leave a comment

L’anarchico De Andrè: “Che non ci sono poteri buoni”

LUNEDì 15 APRILE

Presenteremo il libro “Che non ci sono poteri buoni. Il pensiero (anche) anarchico di Fabrizio De André” (Edizioni A, 2018) con il curatore Paolo Finzi, direttore di “A rivista anarchica” e amico di De Andrè. Il volume di 200 pagine contiene il meglio di quanto finora pubblicato su “A” e sui dossier dedicati a Fabrizio con le testimonianze di oltre una quarantina di persone, intellettuali, anarchici, registi, musicisti e molti altri, impreziosite da scritti, disegni, interviste, notizie e le immagini dei manifesti dei concerti che Fabrizio ha tenuto pro-stampa anarchica.

Include la riproduzione anastatica 1:1 di 25 pagine del volume “L’Anarchia” di Domenico Tarizzo, appartenuto a Fabrizio, con le sue chiose e sottolineature.

http://www.arivista.org/che-non-ci-sono-poteri-buoni

Come ogni lunedì:
Dalle 18 MERCATORK, frutta, verdura e prodotti alimentari a km zero.

Alle 20: lezione di Vinyasa Yoga

Alle 20:30 cena popolare

Dalle 21 presentazione libro con l’autore

A seguire omaggio musicale a De Andrè con i musicisti amici di Torchiera e la Banda degli Ottoni a Scoppio

Posted in torchiera | Leave a comment

Riot not quiet. 365 giorni di rock al femminile

LUNEDì 1 APRILE

Presenteremo il libro “Riot not quiet. 365 giorni di rock al femminile” (Chinaski, 2018) insieme all’autrice Laura Pescatori, conduttrice del programma “Rebel girl” sul palinsesto di Radio Onda d’Urto.

https://www.ibs.it/riot-not-quiet-365-giorni-libro-laura-pescatori/e/9788899759506

Le donne hanno da sempre svolto un ruolo importantissimo e indiscusso nel campo della musica: donne grintose, determinate, “riottose” che hanno segnato un solco indelebile nella storia! Donne che hanno avuto il coraggio di raccontare i propri drammi, le proprie paure e incertezze in splendidi capolavori, vere e proprie valchirie del palcoscenico che hanno regalato al mondo intero una vera e propria rivoluzione all’interno del panorama musicale. Ad alcune va il merito di essersi esposte come portabandiera di fantastici movimenti, come nel caso del “Riot Grrrl” nato ad Olympia negli anni ’90 grazie alla fantastica Hanna Kathleen, frontwoman delle Bikini Kill,’ che hanno poi successivamente ispirato tantissime altre band qui menzionate. Questo Almanacco vuole essere una sorta di “bibbia” del Rock al femminile, un baluardo per coloro che vogliono approfondire le proprie conoscenze musicali in quest’ambito, con piccole “pilloline” in cui si ricordano momenti importanti e singolari delle femmine del Rock. Perché il Rock è Donna!!!

Come ogni lunedì:
dalle 18 MERCATORK

alle 19 SCUOLA D’ITALIANO PER STRANIERI

alle 20 VINYASA YOGA

dalle 20:30 CENA POPOLARE

alle 21 circa PRESENTAZIONE DEL LIBRO CON L’AUTRICE

Posted in torchiera | Leave a comment

Presentazione “Rifugiato: un’odissea africana” con l’autore

Vi aspettiamo per un lunedì molto speciale in cui presenteremo il libro “Rifugiato: un’odissea africana” (Agenzia X) insieme al sindacalista Aldo Milani e all’autore Emmanuel Mbolela, uno dei tanti esseri umani che rischiano la vita intraprendendo un viaggio disperato.
La differenza di queste pagine rispetto a molti altri memoir sull’argomento è che Mbolela è un’attivista colmo di dignità con un’instancabile voglia di lottare. In ogni situazione ha sempre tenuto la testa alta, superando le difficoltà che ogni migrante deve affrontare: il racket della dogana, i trafficanti di carne umana, le imboscate nel deserto, il lavoro in nero e la terribile arroganza della polizia africana, per approdare poi in Marocco, dove è rimasto intrappolato per quattro anni. Proprio qui, insieme ad alcuni compatrioti, è riuscito a fondare l’Associazione dei rifugiati congolesi in Marocco (Arcom) che ha promosso clamorose proteste.
La sua emozionante e drammatica narrazione ci pone davanti a una realtà di violenza e sfruttamento che le donne, ancor più degli uomini, devono subire giorno dopo giorno.

C’è una sola verità: l’immigrazione è la conseguenza dei programmi del Fondo monetario internazionale e del saccheggio delle risorse da parte delle multinazionali. Non prendetevela con noi e puntate il dito sui veri responsabili.

Emmanuel Mbolela è nato nel 1973 nella Repubblica democratica del Congo (ex Zaire), è stato perseguitato per ragioni politiche quando era ancora studente e nel 2002 ha dovuto abbandonare il suo paese. Ha viaggiato e lottato sei anni prima di ottenere lo status di rifugiato in Europa.

Come ogni lunedì:
Dalle 18 MERCATORK, frutta, verdura e prodotti alimentari a kilometro zero.

Alle 20: lezione di Vinyasa Yoga

Alle 20:30 cena popolare

Dalle 21 presentazione libro con l’autore e Aldo Milani

BIBLIOTORK INTERZONA CARONIA

Dai fumetti alla narrativa fantascientifica, passando per le fanzine autoprodotte, un archivio di libri e pubblicazioni di movimento e un fondo donato da Antonio Caronia, esperto di post-umano. Consultazione e prestito di volumi ogni lunedì dalle 18. Info: gallineintorchiera@inventati.org

Posted in torchiera | Leave a comment

16 FEBBRAIO, TORK CIRCUS 3: la biblioteca dei Mutoid

Inaugureremo i nuovi “spazi mutanti” realizzati dalla Mutoid Waste Company per “Bibliotork Interzona Caronia”, il nostro archivio di libri e pubblicazioni di movimento che include un fondo donato da Antonio Caronia, esperto di post-umano: dai fumetti alla narrativa fantascientifica alle fanzine autoprodotte.

Ore 20 presentazione della biblioteca mutoide e cena popolare.
Ore 21:30 presentazione della nuova edizione di “Rave New World, l’ultima controcultura” (Agenzia X) con l’autore Tobia D’Onofrio e Strapper dei Mutoid.

Ore 22:30 musica, fuoco, performance, giocoleria, installazioni

Sala Ottoni:
Meltdown Mickey (Spiral Tribe, SP23)
Matrax (Blame Society)
Orgonauth (Brutal Toys Rec.)
Boy Stout (Freaky Bangerz)
ETK (RMS)

Sala Camino:
live experimental music, a breve info

Chill-out room a cura di LAB57

Visuals by KOBACHI

Ingresso 3 Euro

Posted in torchiera | Leave a comment