TRoK! presenta: Russell/Mimmo/Pisani/Guazzaloca/Calcagnile | mercoledì 09.02.11

Dopo alcune (troppe) settimane di silenzio, TRoK! saluta l’anno nuovo e riscalda i muscoli indolenziti dal lungo letargo ospitando un quintetto di eccezione. Ospiti 5 nomi di alto livello dell’improvvisazione locale e oltre, tra chi già a calcato queste assi in più occasioni e chi arriva per la prima volta. Il quintetto sarà a Milano a registrare per tutto il giorno, quale migliore occasione per proseguire la serata con un concerto in pure spirito “free”: strumenti a terra e pubblico intorno, sperando che la sala sia sufficientemente calda.

Mercoledì 09.02.2011, ore 22
TRoK! (in collaborazione con Amirani Records), presenta:
John Russell _ guitar
Gianni Mimmo _ soprano saxophone
Alessio Pisani _ bassoon&contra-bassoon
Nicola Guazzaloca _ accordeon

Cristiano Calcagnile _ percussions

… it’s a JointSventure production!

more info:

Quintetto particolarissimo questo che si coagula attorno alla figura leggendaria di John Russell, nume tutelare dell’improvvisazione europea di matrice UK.
Una line-up che accosta strumenti e musicisti ricercatori di area post-jazz e contemporanea per la pratica di
un’improvvisazione assertiva e vivace, per la scintilla della composizione istantanea, per la sfida timbrica e la tavolozza ricchissima.
Qui il “crispy touch” di Russell trova la percussione intrigante di Cristiano Calcagnile, la geometria variabile del sax soprano di Gianni Mimmo, il colore straordinario di fagotto e contro-fagotto di Alessio Pisani e il pianismo fulmineo di Nicola Guazzaloca trasposto sulla fisarmonica.
Groovy e selvaggiamente cameristica, fisica e raffinatissima, de-strutturante e capace di architetture essenziali, questa musica è fatta di stratificazioni e profondità, voci interne e impatto. Fragranza e flagranza.

John Russell, classe 1954, riceve la sua prima chitarra nel 1965 ed è presente in modo rilevante nel panorama londinese dal 1971. Da allora è parte attiva della crescente scena improvvisativa, partecipe di importanti eventi che segneranno lo sviluppo della musica creativa inglese ed europea. Forte di una preparazione jazzistica acquisita con gli studi presso il City Literary Institute, dal 1974 avvia l’attività didattica, il lavoro con le radio e la televisione, e una lunga serie di tournee come performer improvvisatore in ambito internazionale.
Considerato l’erede primo della lezione di Derek Bailey, egli collabora come elemento stabile nell’Evan Parker quartet e ha al suo attivo collaborazioni straordinarie con i nomi più importanti della scena improvvisativa mondiale e una discografia sterminata. Conduce il Mopomoso, una rassegna mensile a Londra divenuta la più longeva serie di concerti nel paese, che ha il merito di presentare le esperienze più importanti dell’impro mondiale.
Ha al suo attivo tour in tutta Europa e Giappone. Ha tenuto workshop e seminari per il Bedfordshire Education, il Cheltenham Jazz Festival, l’Offeneohren Munich, ha inoltre elaborato schemi educazionali e didattici per la London Borough´s of Camden, Harringey, Westminster e Wandsworth.

Gianni Mimmo, sassofonista e compositore attivo nel campo del jazz e della sperimentazione da oltre 25 anni, con una serie di progetti originali con organici disparati. Interessato da sempre alla contaminazione fra le arti ha partecipato a numerose attività interdisciplinari, con particolare attenzione al rapporto musica-testo e musica-immagine. Numi tutelari paiono essere nomi del jazz come Steve Lacy e Roscoe Mitchell, della musica contemporanea come J.Cage e Robert Ashley, dell’arte J.Pollock e Toti Scialoja.
“Ricerca” sembra la parola chiave che accompagna il suo lavoro, che spesso privilegia collaborazioni con elementi di distante collocazione. La cura del timbro musicale e delle tecniche avanzate del sax soprano al quale si è monacalmente dedicato negli ultimi anni è divenuta essa stessa la cifra di riferimento del suo stile. Le sue più recenti collaborazioni includo lavoro con musicisti come John Russell, Jean-Michel van Schouwburg, Hannah Marshall, Lawrence Casserley, Martin Mayes, Gino Robair, Damon Smith, Scott,R.Looney, Kjell Nordeson, Gerard Uebele, Chino Shuichi, Nicola Guazzaloca, Xabier Iriondo, Gianni Lenoci, Enzo Rocco, Angelo Contini, Stefano Pastor, Stefano Giust, Cristiano Calcagnile, Harry Sjöström, Marcello Magliocchi, con danzatori Marcella Fanzaga and Norontako Bagus Kentus, con video artisti così come poeti e performers.Tiene in modo continuativo concerti in Europa e Stati Uniti invitato a festivals e venues. Ha fondato e cura l’etichetta indipendente Amirani Records.

Alessio Pisani. Brillantemente diplomato in fagotto a La Spezia, come Controfagottista e Fagottista ha collaborato con l’Orchestra del Teatro alla Scala e con la Filarmonica della Scala , orchestre con le quali ha effettuato numerose tournèe in Italia e all’estero esibendosi in diversi paesi stranieri : Germania, Francia, Spagna, Norvegia, Svezia, Russia, Giappone e Australia ha inoltre collaborato con l’ Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova e molte altre fra cui: – Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai
– Orchestra Comunale del Maggio Musicale Fiorentino
– Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Roma
– Orchestra della Svizzera Italiana
– Orchestra Sinfonica Haydn di Bolzano
Con queste orchestre ha potuto suonare sotto la conduzione di importanti direttori fra i quali: C.M.Giulini, C.Abbado, R.Muti, G.Sinopoli, G.Pretre, L.Maazel, W.Sawallisch, L.Berio,Z.Mehta, V.Gergiev, M.Whun Chung, B.Bartoletti, R.Chailly ecc.
Parallelamente all’attività  cameristica e orchestrale Alessio Pisani si occupa ormai da anni di improvvisazione musicale portando avanti una ricerca timbrica sia acustica che con l’apporto dell’elettronica; tale ricerca lo ha portato a confrontarsi con vari linguaggi che vanno dall’avanguardia al jazz e alla musica etnica collaborando con svariati musicisti come Gabriele Mirabassi, Javier Girotto,Mario Arcari, Fulvio Maras, Luciano Biondini,Stefano Battaglia, Paolo Botti, Roberto Bartoli, Stefano Nanni, Marco Remondini,Paolo Silvestri, Roberto Sassi,Tonino Miano,Luca e Alessandro Cartolari,  Andrea Melani ecc.
È co-fondatore del  Grim , gruppo di ricerca e improvvisazione musicale e direttore artistico dello stesso.
Insieme a Mirio Cosottini è titolare del progetto ElettroAcousticSilence con il quale ha all’attivo diverse pubblicazioni su Amirani records e Grimedia rec.

Nicola Guazzaloca ha incominciato a suonare nell’88 e ha approfondito la propria formazione nell’improvvisazione e nella musica creativa contemporanea con un approccio diretto, attraverso gruppi e collettivi e masterclass tenute da grandissimi maestri (Muhall R. Abrahams, Barre Phillips, Tristan Honsinger, William Parker, Roscoe Mitchell, Anthony Braxton, Marc Ribot, Giancarlo Schiaffini fra gli altri). È stato membro del Fete Foreingn di Barre Phillips e ha lungo collaborato con Tristan Honsinger. Ha tenuto concerti in Itala, Francia, UK, belgio, Ungheria, Serbia, Russia. È fondatore di Comanda Barabba 5tet e ha composto musiche per cinemae teatro e multimedia. È coinvolto nell’insegnameto ai corsi della Scuola popolare di Musica Ivan Illich di Bologna.
Ha al suo attivo diversi progetti discografici usciti per Amirani rec., Leo rec., Setola di Maiale, Rai Trade etc. ha suonato e collabora con Tim Trevor-Briscoe, Edoardo Marraffa, Francesco Guerri, Tristan Honsinger, Barre Phillips, Christian Ferlaino, Luca Bernard, Otkun Dostai, Harri Sjostrom, Eugenio Sanna, Gaetano Alfonsi, Mezei Szilard, MaryClare Brzytwa, Hannah Marshall, Gianni Mimmo, Keiko Higuchi, Ian Pillaert, Phil Minton, Paul Flaherty, Yoko Miura, Thollem McDonas, Paed Conca, Eren Ileri, Jason Stein, Ervin Malina, Istvàn Csik, Paolo Botti, Olaf Rupp, Stefano Giust, Filippo Giuffrè, Marcello Magliocchi, Leila Adu, Rocco Casino Papia, Stefano Pilia, Lewis Barnes, Olivia Bignardi, Guillermo Brown, Gaspare De Vito, Anna Kajsa Holmberg, Andrea Caprara, Luca Serrapiglio, Neil Davidson, Chris Iemulo, Andrea Serrapiglio, Antonio Borghini, Beppe Scardino, John Clarke.

Cristiano Calcagnile, batterista, percussionista e compositore.
Dal 1987 studi pressu la scuola popolare di musica “Barona & Satta” con il maestro Italo Savoia.
Dal 1990 al 1994 studia percussioni Sinfoniche Presso la Scuola Civica di Milano con il Prf. David Searcy, Jonathan Sculli e Mike  Quinn e Batteria Jazz con il maestro Enrico Lucchini.
Nel 1992 e nel 93  vince la borsa di studio per partecipare ai corsi della CEE presso la scuola di Siena Jazz frequentando le classi dei maestri Ettore Fioravanti, Furio Di Castri, Stefano Zenni, Bruno Tommaso, Franco D’Andrea.
Ha Sudiato Djembè con il maestro Lamine N’diaje Rose e ha partecipato agli stage di Andrew Cyril, Francesco Sotgiu, Peter Kowald, Sabine Vogel.
Negli anni lavora alla ricerca di un linguaggio autonomo e personale attraverso l’esperienza diretta prodotta dalle più diverse collaborazioni artistiche: Cristina Donà, Stefano Bollani, Anthony Braxton,Wu Fei; Carla Kihlstedt; Sean Bergin; Tobias Delius; Ernst Glerum; Tristan Honsingen, Rova Saxophone quartet, William Parker, Zu (w/ Mats Gustaffson), Damo Suzuki, Xabier Iriondo, Gianni Mimmo, Ernst Reijseger, Mark Feldman, Butch Morris, Paolo Angeli, Steve Piccolo, Roberto Bellatalla, Giorgio Gaslini, Ares Tavolazzi, Gianni Gebbia, Giovanni Falzone, Alberto Braida, Nino Locatelli,  Alessandro Bosetti, Harald Devold, Collettivo Otolab, Agon (centro di ricerca di musica ed informativa), Pacifico, Aco Bocina, Eugenio Finardi, Paolo Fresu, Paul McCandless, Bruno Tommaso, Paolino Dalla Porta,  Michele Tadini, Davey Ray Moor, Marco Tamburini, Franco Pomarico, David Searcy, Vittorio Cosma, Peppe Servillo, Furio Di Casrti, Danilo Rea, Francesco Bearzatti, e molti altri.

This entry was posted in iniziative, musica and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

1 Response to TRoK! presenta: Russell/Mimmo/Pisani/Guazzaloca/Calcagnile | mercoledì 09.02.11

  1. adolfo says:

    !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    non conoscevo questo!
    torkiera mi sorprende spero di esserci!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *