Embryo | sabato 13.02.016

A Milano, direttamente di rientro dal loro ultimo tour in Marocco la cult-band tedesca per antonomasia…

——————————– EMBRYO ——————————–

Sabato 13 febbraio, dalle 21.30, lietamente organizzato e garantito dalla Banda degli Ottoni a Scoppio.

sonido-milano

Dal 1969, hanno viaggiato per mezzo mondo e suonato ovunque con musicisti come Fela Kuti, Ravi Shankar, Trilok Gurtu, Charlie Mariano o Mal Waldron.

That German hippy group where Mal Waldron use to play; they are doing interesting things. You know, man? They are good musicians, just playing good shit!” [Miles Davis]

Quello degli Embryo non è tanto uno stile di musica. Si tratta di un serio confronto con la musica tradizionale. Alla base di questo c’è una causa sociale : Di riunire il mondo attraverso la musica“. [Nick McCarthy, Franz Ferdinand]


La leggendaria band di Christian Burchard, in continuo movimento ed evoluzione generazionale dal 1969.
Gli Embryo sono una delle band più alternative e liberate del panorama musicale, lontano dalle case discografiche, all’insegna del linguaggio universale che può mettere in comunicazione le più disparate forme culturali del pianeta. Una sterminata produzione discografica (dal 1976 rigorosamente autoprodotta), con esibizioni live e dischi con più di 350 musicisti provenienti/incontrati nei continenti visitati, vissuti e documentati dagli embryo; dalle scorribande in Marocco agli inizi 70, all’incredibile viaggio intrapreso nel 1978 in India (andata e ritorno da Monaco via terra! Oggi impensabile), suonando/dialogando lungo strade-piste-piazze con i più interessanti musicisti tradizionali locali (tra i quali il Karnataka College of Percussion di Bangalore).
E poi i viaggi in Nigeria, nell’area Balcanica, in nord Africa e Giappone; l’incontro con virtuosi musicisti cinesi e vocalisti delle sperdute regioni di Tuva, le danze e riti magici Yoruba . E’ difficile quindi dare una definizione precisa alla musica di Christian & compagni, che pure nasce affondando le radici nella seconda metà degli anni ’60, tra le jazzsession con grandi musicisti come Mal Waldron e Charlie Mariano, e le esperienze del “rock” alternativo con i fratelli AmonDuul II, e si sviluppa nei decenni successivi come ethno band aperta, per una vera e propria musica senza limiti

——————————– www.embryo.de ——————————–

Evento facebook, QUI.

This entry was posted in iniziative, musica and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *