Eudaimonia / Cascina Torchiera / 10 marzo

Eudaimonia è in estasi.
Finalmente Eudaimonia in una cornice magica, storica e simbolica
come la cascina Torchiera.

“Dipinta sui giornali come luogo pericolante e insalubre, è in realtà un luogo in cui l’unico pericolo che si corre è quello di socializzare, imparare, discutere, giocolare, parlare, insomma vivere” felici e divertirsi insieme.

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀

✦✦ Cerimonia d’apertura attorno al fuoco ✦✦
✔SUN VIBES (hangdrum & didjeridoo live performance)
Duo formato da Federico Guli e Morgan Biffi.
Usando vari strumenti musicali come hang/hand pan, didjeridoo, cajon, basano la propria esperienza autodidatta solo sull’improvvisazione creando così musiche etniche melodiche che trasportano vibrazioni dalla terra verso il cielo.

✔ DECO & INSTALLAZIONI
a cura di Adriano Lombardo

✔ VIDEOMAPPING

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
Sala Camino
✦✦ LIVE ✦✦
✔ FOOLVIO
www.soundcloud.com/foolvio

✔ COSMIC ENTROPY

✦✦ DJ SET ✦✦
✔ SPHERA
www.soundcloud.com/spheradj

✔ djane KAHIRI
www.soundcloud.com/kahiri-2

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
Sala Ottoni
✔ Workshop di introduzione all’ HANG/HAND PAN
La consapevolezza dell’anima attraverso il suono.

✔ SERIGRAFIA LIVE
A breve tutte le info

✔ ESPOSIZIONE DI OPERE E DISEGNI
A breve tutte le info

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
Eudaimonia, (εὐδαιμονία ) correntemente tradotto con felicità, è l’espressione con cui gli antichi Greci chiamavano il “sommo bene”,uno stato di benessere che comprende sia la soddisfazione personale dell’individuo, sia la sua collocazione nel mondo. Menzionato per la prima volta da Erodoto per indicare una vita florida, il termine è l’unione di due parole che letteralmente significano: “essere con un buon demone”, intendendo quest’ultima parola, non nell’accezione negativa a cui è spesso associata oggi, ma nella veste di genio e di spirito guida, nel senso di anima collegata alle radici profonde del nostro essere, insomma ciò che di divino c’è nell’uomo.
I Greci associavano l’eudaimonia al fine ultimo dell’esistenza ossia una “vita realizzata, degna di essere vissuta” interpretando il benessere come una particolare condizione in cui le capacità proprie di ciascuna persona possano trovare, nei diversi contesti, espressione e maturazione.
La felicità eudaimonica è legata alla “fioritura umana”, all’autorealizzazione virtuosa, ottenuta, cioè, in un contesto di civile convivenza e attraverso comportamenti etici.
Eudaimonica è quell’ ”organizzazione” o meglio, la relazione e il contatto di un gruppo di amici che, attraverso l’incontro, crea le giuste condizioni ambientali, sociali,culturali affinchè chi vive, ama, lavora, possa nutrirsi di un’esperienza appagante e di arricchimento personale.
Nella speranza che un buon daimon presieda al nostro destino ispirando le nostre scelte e orientandoci nella giusta
direzione, unisciti a noi, libera la mente e.. danza!

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧
✧✧✧Diffondi la presa bene✧Offri passaggi✧Chiedi passaggi✧✧✧
✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧✧

NO TESSERE

En-Trance low cost
Very cheap bar

▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
BREVE STORIA DELLA CASCINA TORCHIERA

Torchiera è una cascina storica fortificata risalente al 1330 e di proprietà dei Padri della Certosa di Garegnano fino al 1888. In seguito è stata acquistata dal comune di Milano, la cui gestione ha prodotto un progressivo degrado dell’antico insediamento rurale. Tra il ‘91 e il ‘92 la Cascina raggiunge uno stato di totale abbandono e in quello stesso periodo un gruppo di ragazzi del quartiere vi si insedia costituendosi in Centro Sociale Autogestito Torchiera, diventando l’unico centro di attività culturali e aggregative di tutta la zona Certosa-Garegnano. Il tentativo di salvare dal degrado un luogo storico e di ridargli vita e restituirlo alla vita sociale del quartiere non è mai stato riconosciuto dal Comune che, anzi, ha osteggiato l’esistenza di Torchiera in diversi modi. Alla fine del 1992 l’Amministrazione Formentini mura infatti il tubo di ingresso dell’acqua della Cascina ed emana un’ingiunzione di sgombero, tuttora presente. Dopo ripetuti tentativi fallimentari di dialogo con le istituzioni, tesi a rivendicare il diritto all’acqua e all’esistenza di Torchiera, abbiamo deciso di sospendere ogni iniziativa che coinvolgesse il Comune e di rivolgerci a tutti quelli che hanno voglia di ascoltare davvero. Dal 1994 iniziano in maniera sistematica i lavori di ristrutturazione organizzati in forma volontaria e autogestita. I lavori hanno visto e tuttora vedono impegnate centinaia di braccia, di energie e di tempi di ciascuno con il fine di ricostruire un bene pubblico da destinare ad attività pubbliche. Torchiera, da 20 anni vive come spazio di aggregazione effettivamente aperto a tutti in cui prendono forma iniziative culturali e ricreative aperte e accessibili perché “a basso costo” come laboratori di teatro, di danza, di ginnastica acrobatica, scuola di italiano per stranieri, presentazioni di libri, dibattiti politici e culturali, cineforum, concerti e spettacoli, cene sociali. Torchiera, nonostante la continua opposizione dell’amminictrazione comunale che non si interessa del benessere reale del cittadino, ma che persegue una logica di mercato in cui tutto ha un valore economico, oggi vive. Dipinta sui giornali come luogo pericolante e insalubre, è in realtà un luogo in cui l’unico pericolo che si corre è quello di socializzare, imparare, discutere, giocolare, parlare, insomma vivere sottraendosi alle logiche securitarie dell’amministrazione comunale ed alle logiche di mercato che sotto il cappello di Expo2015 stanno schiacciando ogni forma di libera espressione. Torchiera è un contenitore di persone orientate ad esprimere identità in un fiume di diverse soggettività libere di interagire e che possono realizzare politiche di aggregazione in una città che esclude, e per questo è ‘pericolosa’.
▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀ ▀▀▀▀▀▀▀
CASCINA AUTOGESTITA TORCHIERA
Piazzale cimitero maggiore 18 – Milano
[Tram 14, M1 Uruguay, Bus 40, Radiobus]

This entry was posted in torchiera. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *