Violin Sisters in concerto 16/11/19

 

Tra i tanti eventi che si terranno in cascina per festeggiare i 27 anni di Torchiera, saranno di nuovo ospiti in concerto le Violin Sisters dall’India che nel tardo pomeriggio accompagneranno anche una lezione di vinyasa Yoga con Alexis.

https://www.youtube.com/watch?v=i2p0jmsXA0w

Lalitha e Nandini Muthuswamy, conosciute come le Queens of Violin o anche Violin Sisters sono tra le migliori maestre indiane, nonché sorelle, di musica classica dell’India meridionale, la musica carnatica: Karnatàk.

E’ considerata uno dei sistemi musicali più antichi del mondo, e si fa risalire addirittura al 2000 a.C. Le composizioni più antiche si basano su una scala di 22 note, mentre oggi vengono utilizzate spesso le 12 canoniche. La combinazione di queste note, da origine
ad un Raga, esposto progressivamente nelle frasi ascendenti e discendenti della melodia, che tende ad illustrare principalmente un’emozione estatica (Bahava). E’ musica quasi esclusivamente devozionale e dedicata alle varie divinità.

Lolita e Nandini appartengono ad un’illustre famiglia di musicisti, che da quattro generazioni fa scuola. Hanno iniziato a suonare all’età di tre anni guidati dal nonno, guru con cui erano solite svegliarsi per gli esercizi di violino alle 3.30 del mattino, momento in cui la mente sembrerebbe essere più sgombra e propensa all’apprendimento. Fin da piccole hanno imparato la disciplina e il rigore che quest’arte richiede per mantenere inalterata una tradizione millenaria.
M. Lolita ha fatto il dottorato in filosofia di musica indiana all’università di Madras con uno studio comparativo tra le tecniche violiniste nella musica classica dell’India dell’Ovest e del Sud.
M. Nandini ha un master in scienze dell’informazione, un altro in musica indiana e il terzo in entomusicologia.
Entrambe hanno pubblicato diversi libri e numerosi articoli sulla musica e sulla religione indiana.

Lezione di yoga con musica dal vivo ore 18:30
Concerto ore 22:30

This entry was posted in torchiera. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *