NOWtopia – utopie in movimento in un mondo fossile | sabato 24.05.08


_ sabato 24 maggio, dalle 16

     °° NOWTOPIA – utopie in movimento in un mondo fossile °°

       serata di chiacchiere, cicloinvenzioni, ascolti,
       visioni e degustazioni (in compagnia di C.Carlsson)

   –  nel pomeriggio:

     * proiezione del tappone dolomitico
        Verona – Alpe di Pampeago del 91° Giro d’italia

     * ciclofficina nell’aia
        cicloriparazioni, invenzioni, smanettamenti…

  –  dalle 19:

     * aperitivo bioribelle

     * Incontro con CHRIS CARLSSON, attivista sovversivo di S.Francisco,
       critical-masser dalla prima ora, osservatore e narratore delle
       ribellioni metropolitane di tutto il mondo.
       Presentazione del suo nuovo libro "NOWTOPIA" (AK Press), un
       lucido racconto di come ciclisti critici, giardinieri
       guerriglieri e comunità hacker assortite stanno creando un
       futuro sostenibile qui e ora, reinventando la nozione di lavoro
       e la sua    espressione politica.

  –  a seguire:

     * musiche diffuse per bicicletta e rivoluzione

     * ciclovideoproiezioni
 

Da più di vent’anni CHRIS CARLSSON è una delle menti sovversive della San Fransisco Bay. Prima dalle pagine della zine Processed World in cui descriveva condizioni e dilemmi del cognitariato digitale, quindi dalle strade in salita e in discesa della città californiana con la prima Critical Mass al mondo (1992), di cui è uno dei fondatori, l’agitatore Chris ha dato un contributo fondamentale alla prassi ribelle e conflittuale nelle metropoli occidentali. Dopo il libro "Critical Mass – L’uso sovversivo della bicicletta" (pubblicato in italiano da feltrinelli), e THE POLITICAL EDGE, uscito per la city lights books di Ferlinghetti, in cui raccontava la campagna del candidato sindaco alternativo mark gonzalez che quasi vinse nel 2003 le elezioni con i verdi sostenuto da tutta la città queer e noglobal, ecco ora appena uscito per la AK press NOWTOPIA, il nuovo libro che Chris intende presentare in Torchiera il 24 maggio. La tesi alla base del saggio è che ciclisti critici, giardinieri guerriglieri e comunità hacker assortite stanno creando un futuro sostenibile qui e ora, reinventando la nozione di lavoro e la sua espressione politica. Il lavoro materiale e immateriale sta fuggendo dal mercato, creando reti di produzione e solidarietà sociale che permettono di affrontare la crisi climatica e la fine della civiltà fossile con coraggio e un pizzico di solare ottimismo. Un libro d’inchiesta sull’ecologia radicale di oggi accompagnato da spunti di teoria libertaria per il XXI secolo.
 
altri link correlati:
The Nowtopian  (blog di Chris)
This entry was posted in iniziative. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *