EnteogeniE | da venerdì 11 a domenica 13.05.12

enteogeniE una tre giorni di studio e approfondimento sulle sostanze enteogene


programma completo:

### venerdì 11

20.00
apertura cancelli

20.00 – 23.30
* cocteilz e aperitivo musicale con manual destruction
* stencilata de / ed enteogenica con Serpica Naro – porta i tuoi indumenti/tessuti da casa
* workshop di tappi – porta bottiglie di plastica di varia forma (ricorda anche il tappo!)
* banchetti di libri e autoproduzioni (Calusca Citylight, Perkypat, Luxi Lu, e altro ancora)

23.30 – 00.45
* presentazione del progetto enteogeniE
* proiezione notturna a sorpresa (!!)

00.30 – 2.00
* tonylight djset

### sabato 12

15.00
apertura cancelli

15.00 – 19.00
seminari (parte I)
modera Luca Isabella | provoca Claudio Piantanida

Gilberto Camilla| (psicoanalista, ricercatore ed etnopsicolologo, fondatore e presidente della Società Italiana per lo Studio degli Stati di Coscienza.)
Enteogeni e religioni. Evidenze nell’arte sacra cristiana
Molti ricercatori ipotizzano che il pensiero religioso sia nato da una esperienza con piante o funghi inebrianti. Anche il Cristianesimo potrebbe aver avuto origine da tali esperienze, e averne conservato il ricordo fino al Rinascimento. Infatti questa influenza nell’arte sacra cristiana sembra emergere in maniera non casuale dalle molte rappresentazioni fungine ritrovate sia nell’arte romanica che in quella gotica.

Matteo Guarnaccia| (psycoartista, performer e saggista)
Enteogeni, coesione e controllo sociale
Matteo Guarnaccia traccerà un percorso storico-antropologico che indaga la relazione esistente tra l’uso rituale di enteogeni nelle culture tradizionali e le conseguenze che vengono prodotte, in termini di coesione e controllo sociale, da chi compie queste esperienze.

Martin Pescador | (filosofo, turista e sognatore)
Enteogeni, potere e denaro
Martin Pescador proporrà una riflessione sull’arte della guarigione, sul potere benevolo e maligno, sul ruolo del denaro nel contesto dell’utilizzo dell’ayahuasca sia che esso si collochi in contesti “tradizionali” o euro-americani. Questa presentazione, frutto dell’esperienza acquisita durante un periodo di lavoro con alcuni guaritori nella regione Napo-Ucayali in Ecuador, vuole condurre alla conclusione che nelle culture in cui il denaro è una delle più profonde cause di malessere e problemi sociali, lo scambio monetario a fini di guarigione sembra essere contraddittorio, se non addirittura contro producente. La cura, quindi, sembra essere più una “bene comune” in cui il valore del denaro e degli scambi diretti e reciproci sono rimpiazzati da nozioni collettive di sopravvivenza: dove ognuno agisce a seconda delle sue abilità e ciascuno riceve secondo le sue necessità.

Manuel Villaescusa | (psicoterapeuta)
Enteogeni e psicoterapia
Manuel Villaescusa, psicologo specializzato negli stati ampliati di coscienza e nello studio delle tradizioni tribali amazzoniche parlerá dell´uso dell´ayahuasca, dalle sue origini amazzoniche al fenomeno di espansione fra gli occidentali, mostrando le differenti modalità di adattamento di queste antiche pratiche sciamaniche nella società attuale, le possibilità che offrono e le difficoltà che incontrano.

19.00 – 21.30
buffet

21.30 – 23.00
seminario (parte II)

Marianna Toia| (biotecnologa)
Enteogeni, chimica e fisiologia
Marianna Toia farà una breve panoramica sui principali enteogeni naturali, di semi-sintesi e di sintesi mettendo a fuoco le strutture chimiche delle diverse sostanze con le loro somiglianze e differenze. Partendo dall’analogia con i sistemi endogeni parlerà poi del loro meccanismo d’azione e dei principali effetti sistemici conosciuti oggi.

Matteo Saltalamacchia | (filosofo)
Enteogeni ed ecologia della mente
Matteo Saltalamacchia stimolerà una discussione sul rapporto tra enteogeni e divino, facendo notare le premesse filosofiche sottintese alle diverse posizioni più comuni. Parlerà poi dell’esperienza enteogenica dal punto di vista dell”ecologia della mente’: una teoria olistica basata sulle nuove premesse delle scienze evoluzionistiche e della cibernetica.

Nicoletta Frattini | (ricercatrice appassionata e studiosa di epistemologia)
Enteogeni e ri-creazione
L’uso ricreativo delle sostanze e degli enteogeni è diventato parte della nostra cultura sebbene in genere sia disapprovato dalla società e da chi ne promulga esclusivamente un uso spirituale, perchè visto come uno svago senza scopo. La ri-creazione – attraverso gli enteogeni – è un fenomeno attraverso cui l’individuo, acquisendo una condizione di benessere e buonumore, si ri-crea, ri-crea il proprio spirito per migliorarlo, spesso migliorando di conseguenza anche la società in cui vive.

23.00 – 02.00 (sala camino)
* video e documentari sulle sostanze enteogene
* musica diffusa

00.00 – 12.00 (saltottoni)
sleepin’ concert (spazio limitato, prenotazioni chiuse)
ci tragheterranno per tutta la notte:
00.00 FIGLIUOLI PRODIGY
01.00 NACHTWALDER / a034
02.00 SCRUB (Otolab)
03.00 CHETTO
04.00 t.a.f.k.a. ERMETE TRISMEGISTO
05.00 CONFINDUSTRIAL SINFONIETTA
06.00 DJ FUCO
07.00 HYENA666
08.00 KCID (Otolab)
10.00 SALT IN DUST

11.00 – 13.00
colazione

This entry was posted in audio/foto/video, iniziative, musica and tagged , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *