Abbatti Le Barriere (del suono) Vol.1

——————–>>> Oltre le Barriere <<<————————-

12 maggio 2018

https://www.facebook.com/AbbattiLeBarriere/

Siamo un gruppo di carrozzinati e non. Abbiamo deciso di evadere dalle nostre “case galera”, oltrepassando le barriere e gli ostacoli che sistematicamente si ergono lungo i nostri percorsi, limitandoci negli spostamenti, e impedendoci di vivere appieno il nostro quotidiano. Intendiamo aprire un dibattito sulle tematiche della “disabilità” a 360°, un lavoro lungo e impegnativo che parte dal progetto Abbatti Le Barriere & Disabili Pirata, ovvero l’adeguamento degli spazi del Foa Boccaccio e di Cascina Torchiera, un antico edificio del ‘400 su cui abbiamo portato avanti i seguenti lavori: restauro, riempimento e livellamento delle fughe del basolato esterno; costruzione di un bagno per disabili; adeguamento delle rampe d’accesso interne ed esterne; consolidamento di alcuni muri esterni con terra cruda a cura della Collettiva Geologika/architettura arte design politiche naturali in Terra.
Non siamo più disposti a farci fermare, né a fare deviazioni per questioni architettoniche: anzi, intendiamo proseguire oltre. Oltre le barriere, aprendo un dibattito sulle tematiche della “disabilità” a 360°, dalla vita indipendente, all'assistenza personale, andando oltre le disabilità, allargando la riflessione all'intero complesso sanitario (approfondendo le novità normative sul piano regionale e quelle introdotte dal decreto Lorenzin) e farmaceutico, dalla psichiatria, presente ormai in tutte le strutture e i reparti di degenza, fino alle terapia del dolore, tra dipendenze, cannabis legalizzata e antiproibizionismo.

Accessibilità ai luoghi fisici, dunque, ma anche accessibilità
economica a servizi, ausili e terapie che sono sempre più una questione di classe nella regione della cosiddetta ecCielLenza lombarda. Insomma proponiamo di intraprendere un dibattito collettivo in chiave HANTICAPitalista su un sistema sanitario che spinge alla “cronicizzazione” di alcune specifiche disabilità e condizioni per farne una leva della sua spietata ricerca di profitto. Un rapporto, quello tra salute e denaro, che trova la sua sintesi nelle nostre tessere sanitarie col codice fiscale, le quali non solo non funzionano da cartelle cliniche fruibili al paziente e al medico da qualsiasi computer, ma sono ora l'oggetto della svendita ad una società di statistica legata a IBM, che si occupa del business dei “big health data”.

Le iniziative, che partiranno dall'adeguamento di questi primi due spazi, vogliono essere la dimostrazione concreta di come in autogestione e in allegria si possano via via abbattere le barriere architettoniche in luoghi abbandonati dalle istituzioni (si tratta rispettivamente infatti di un campo sportivo in centro a Monza e di un'antica cascina a Milano, entrambi punti di riferimento occupati da svariati anni). Spazi aperti da poter attraversare in maniera mutualistica come disabili e ponendoci riflessioni sulla dittatura sanitaria riguardante tutt*, che saranno raccolte in un documento/opuscolo e con l'obiettivo di individuare controparti per azioni concrete da mettere insieme in campo nei prossimi mesi.

Facciamo quindi appello, ai singoli ed alle realtà interessate, ad
unirsi nei lavori e nella lotta, ma anche al divertimento e la
convivialità dei prossimi appuntamenti in calendario e a contribuire a
realizzare e promuovere una mappatura partecipata dell'accessibilità di luoghi e mezzi pubblici e dalle stazioni MM TRENORD RFI tramite il nostro sito web: abbattilebarriere.noblogs.org

Per segnalare/mappare barriere ed ostacoli, recensire i tragitti
percorribili nella metro-regione:
abbattilebarriere@distruzione.org

Per organizzare adeguamenti concreti ed eventi negli spazi e per
collaborazioni/supporto:
abbattilebarriere@autoproduzioni.net

A questo link potete ascoltare il contributo di radio cane con abbatti le barriere:

Con il cuore oltre l’ostacolo: un’intervista con Abbatti le barriere

Al termine dei giorni di lavori – Abbatti Le Barriere – WorkShow Di(F)Forme di Terra – non può mancare un momento di serietà/aggregazione, una festa per inaugurare il nuovo spazio Cascina Torchiera riadeguato, e a norma, anche per le persone portatrici di handicap motorio.

IL PROGRAMMA E’ IL SEGUENTE:

– Ore 15 – Apertura & Inaugurazione del nuovo spazio ristrutturato con banchetti, musica & danza dal pomeriggio.

– Ore 16:00 – Brainstorming “Abbatti le Barriere” – Università e barriere – a cura di Silvia Lisena & Andrey Chaykin.

– Ore 17:00 – Azione di danza collettiva ovvero danzaterapia: è una forma di incontro tra persone attraverso il corpo. A cura di Aurelia Delfino

– Ore 18:00 – Jam Rap hip hop – #OpenMIC #LesiONE Mi.Do.La.Re. a cura di STI Massicci CREW & friends.

– Ore 19:30 – AperiCena (vegetariano & vegano)

– Ore 21:00 – Assemblea / Dibattito aperto “Oltre le Barriere” a cura del collettivo Abbatti Le Barriere.

– Ore 22:30 – Live #ShowCase Hip (HAntiCap) Hop & Rap
LINE UP:
– STI Massicci CREW
– Turbosound Elle Elle
– 3DC & Sista Ira
– Rap-Caverna Posse

#SPECIALGUEST – Skuwa Saty – #ReggaeMusic

-Ore 01:00 circa
Start #partytunup Movimento è calore
Reggae, Afrobeat & Dancehall Ability
– Dj Rey Aka Andrey – MAJOR LAKE Project
– Prospersound DjMass
Verso l’alba del nuovo giorno – BreakBeat & Dark Psy
– #Casper il Pirata
– #Damyata

– Ore 4:30 Tutti a nanna! ;)

CONDIVIDI e PARTECIPA

#StayTuned – #AbbattiLeBarriere

Sarà presente per tutta la giornata lo stand di Sativa Varese che presenterà la seconda street parade antiproibizionista della città, con la distribuzione di brochure, flyer, adesivi e informazioni riguardo la cannabis anche ad uso medico.

This entry was posted in autocostruzioni, iniziative, musica and tagged . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *